Home page » Attività e progetti » Fare sistema » Accordo di collaborazione con il Comune di Cattolica

Accordo di collaborazione con il Comune di Cattolica

A seguito di una visita ispettiva effettuata nel 2007 presso il Comune di Cattolica, la Soprintendenza archivistica ha disposto una serie di interventi al fine di adeguare alle normative vigenti le modalità di conservazione e lo stato di ordinamento della documentazione conservata nell'archivio corrente e di assicurarne la fruibilità.

Il Comune di Cattolica ha provveduto ad avviare gli interventi prescritti dalla Soprintendenza avvalendosi della collaborazione scientifica dell'Istituto di studi per la tutela dei beni archivistici dell'Università degli Studi di Urbino che ha predisposto un progetto tecnico di cui è responsabile scientifico la prof.ssa Mariella Guercio.

Gli interventi previsti sono:
• la ricognizione e l'ordinamento della documentazione dell'archivio di deposito;
• le operazioni di selezione e scarto;
• la spolveratura e disinfestazione della documentazione;
• il trasferimento delle serie archivistiche ordinate presso locali a norma;
• la redazione del manuale di gestione del protocolla informatico, dei flussi documentari e degli archivi.

La Soprintendenza archivistica ha ritenuto che, ai sensi dell'art. 24 del D. lg. 22 gennaio 2004, n. 42, Codice dei beni culturali, si potesse sostenere l'azione del Comune di Cattolica attraverso la semplificazione delle procedure di autorizzazione necessarie all'avvio dei lavori previsti, per mezzo di un accordo tra Comune, Soprintendenza e Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici dell'Emilia Romagna, che è stato sottoscritto nel gennaio 2009.

L'accordo prevede che la Soprintendenza fornisca un supporto costante alle operazioni previste, nonché offra la propria consulenza per la messa a punto dei contenuti didattici relativi alle iniziative di formazione e aggiornamento del proprio personale che il Comune intenderà approntare per il miglioramento della gestione dei flussi documentali e dell'archivio corrente e di deposito.

 
Data di redazione: marzo 2010